Ironia Coronavirus

#andràtuttobene: e’ l’ashtag carico di coraggio e positività che si diffonde sul web.

Il coronavirus ha invaso la vita di tutti, contagiati e non, e la quarantena fa male agli italiani.

Le lamentele e l’insofferenza sono all’ordine del giorno.Dopo l’ultimo decreto ministeriale, anche fra le persone sane che si sfogano sui social e che talvolta ancora sottovalutano l’emergenza e il pericolo delle uscite. Leggono una situazione di privazione e non una protezione per la salute pubblica.

Continua a leggere “Ironia Coronavirus”

Pezzi di una quotidianità rielaborata

-Nuove abitudini
-Mettere insieme i pezzi
-Il buongiorno si vede dall’amore

Nuove abitudini
Chi l’avrebbe mai detto che un giorno ci saremmo ritrovati nel mezzo di una pandemia; uno scenario da film degno dei migliori registi, dove attori e comparse fanno del loro meglio affinché ogni singolo movimento sia causa scatenante del successivo, cosicché il filo narrativo segua un percorso chiaro e senza nodi. Un percorso che non sempre è sensato, ma che è in grado di sorprendere lo spettatore e annullare il suo orizzonte di aspettative. E devo dire che qui l’intento è più che riuscito.

Continua a leggere “Pezzi di una quotidianità rielaborata”

I SOCIAL AI TEMPI DEL CORONAVIRUS.

SOCIAL NETWORK E ALTRE PIATTAFORME DIGITALI OGGI USATI PIU’ CHE MAI

In questi giorni a dir poco surreali, dove a tratti sembriamo trovarci in uno scenario POST-APOCALITTICO, come in THE WALKING DEAD, senza ovviamente gli zombie, anche se la trama è quasi la stessa, siamo invitati a rimanere chiusi in casa. Qualche mese fa un nemico invisibile è uscito allo scoperto destabilizzando e fermando quasi completamente le nostre vite. Hanno chiuso scuole, posti di lavoro, parchi e così via, siamo stati confinati nelle nostre case, per il bene comune, per evitare contagi e per evitare che questo nemico chiamato COVID-19 facesse più vittime di quante non ne abbia già fatte.

Continua a leggere “I SOCIAL AI TEMPI DEL CORONAVIRUS.”

“ADDA’ PASSA’ ‘A NUTTATA”- Napoli e l’emergenza CoViD-19

Napoli, 10 marzo 2020. L’ufficialità della crisi arriva anche a Napoli. Il sindaco De Magistris spiega le prime misure di sicurezza del decreto ministeriale attraverso un video diffuso dalla pagina del Comune di Napoli. Una sfida non facile, quella di imporre il lockdown ad un popolo così dinamico come quello partenopeo. Ma la risposta dei napoletani non si è fatta attendere: i balconi subito si sono trasformati in piattaforme di comunicazione e solidarietà, i “panari” in occasioni di bontà.In quest’articolo cercheremo di ripercorrere le tappe fondamentali della crisi a Napoli attraverso il tempo e attraverso diversi campi: quello medico, quello tecnologico, quello sociale e quello politico. Tutti questi aspetti verranno analizzati attraverso alcuni video caricati su Facebook da vari canali d’informazione.

continua a leggere

#LOSTUDIONONSIFERMA, come la didattica affronta il virus

Misura conseguente e necessaria allo scoppio della pandemia di Covid-19 è stata la chiusura repentina di scuole ed università, mettendo così a dura prova il mondo dell’istruzione. Il governo prontamente ha deciso di intervenire per far sì che tutti gli studenti italiani continuassero a portare avanti i propri studi e proseguissero nello svolgimento delle lezioni in maniera ottimale e dopo alcuni giorni di assestamento, in cui sono stati decisi i metodi di insegnamento, docenti ed alunni sono stati catapultati in un nuovo mondo on-line, dal momento che la nota MIUR dell’8 Marzo 2020 ha disposto a tutti i professori di attivare la didattica a distanza per tutelare il diritto all’istruzione. Sono state installate su computer, tablet e smartphone diverse piattaforme con le quali poter sostituire le classiche lezioni ed attività frontali, non solo nel mondo dell’insegnamento

Continua a leggere “#LOSTUDIONONSIFERMA, come la didattica affronta il virus”