#COVID-19 – La cartina del calcio: chi si ferma e chi riparte

Giunti, ormai, nella seconda settimana di maggio. È tempo di decisioni, verdetti definitivi nel mondo del calcio. Il tempo stringe e il dilemma resta tale: ripartire o meno?

Continua a leggere “#COVID-19 – La cartina del calcio: chi si ferma e chi riparte”

Gli E-Sports ai tempi del Covid

L’esplosione della pandemia ha portato alla chiusura di numerose attività e aziende. I provvedimenti, come si sa, sono stati differenti a seconda dell’essenzialità di queste. Rientrano in esse anche gli sport, senza esclusione alcuna: dal Calcio al Basket, Formula 1, Moto GP e non solo. Rarissime sono le eccezioni, ad esempio in Bielorussia il campionato di calcio sta proseguendo a porte aperte, è l’unico torneo ancora in corso nell’intera Europa. Il dibattito su quando ripartire prosegue, ma, nel mentre, le federazioni e gli atleti si sono dedicati agli E-Sports per provare ad intrattenere i fan. In alcuni casi, invece, il gioco è servito da “allenamento”. Questo accade, soprattutto quando si utilizzano i simulatori in sport come il Ciclismo e quelli motoristici (F1 e Moto GP). L’utilizzo del simulatore ha reso l’esperienza più realistica, sia per chi “guida” che per chi assiste. A spingere molto in questa direzione è stata la già citata F1, la massima categoria ha difatti organizzato dei veri e propri Gran Premi nei giorni in cui erano previsti, rispettando, così, un determinato calendario. A bordo delle monoposto virtuali, da segnalare, la presenza dei veri piloti della F1, come il ferrarista Charles Leclerc, l’italiano Antonio Giovinazzi, Alex Albon e i giovani inglesi Lando Norris e George Russel, oltre a vari piloti di riserva delle varie scuderie, come Stoffel Vandoorne della Mercedes, impegnato a tempo pieno in Formula E. Presenti, inoltre, atleti di altri sport, da segnalare la presenza in un’occasione dell’attaccante della Lazio, Ciro Immobile, e del capitano del Milan, Alessio Romagnoli. Ottima è stata l’accoglienza a tali eventi sia da parte dei tifosi che dalle tv, infatti, è stata offerta la copertura televisiva e lo streaming sui canali ufficiali, con la presenza di commentatori e ospiti di rilievo. Al termine di ogni GP presenti anche le interviste ai protagonisti come se fosse un normalissimo impegno. Sono stati disputati, ad oggi, ben quattro Virtual GP e se ne correranno altri fin quando la stagione “reale” non partirà. Inizio che, presumibilmente, ci sarà ad inizio luglio in Austria. Alcuni piloti hanno cominciato a disputare, in virtù del tempo libero, delle live sulla piattaforma leader per i videogiocatori, ovvero Twitch. A spiccare, anche in questo caso, sono Charles Leclerc e Lando Norris, due dei piloti sopracitati. In alcune di queste trasmissioni, hanno partecipato “guest star” provenienti dalla Moto GP,come Pecco Bagnaia e Valentino Rossi. Protagonisti delle due ruote che si sono divertiti nel cimentarsi sulle gare a quattro ruote.

Anche l’Indycar ha istituito delle gare virtuali, sulla falsa riga dei Virtual GP della F1.Con eventi che si terranno ogni settimana, in attesa ovviamente di riprendere il campionato reale. In queste gare partecipano ovviamente piloti reali di Indycar, amatori e anche il pilota della McLaren F1 Team Lando Norris .Si corrono però anche eventi singoli, dove gareggiano anche vecchie glorie del motorsport. Un esempio è il ”Legends Trophy”, corso sul simulatore rFactor, dove hanno preso parte piloti come Jenson Button (campione del mondo nel 2009), Vitantonio Liuzzi e anche, per la prima volta, il ferrarista Sebastian Vettel, neofita in questo ambito, che, per la cronaca, ha tagliato il traguardo al quindicesimo posto, chissà se lo si vedrà anche nei Virtual GP.

La MotoGP, come gli altri, ha organizzato dei Virtual GP, ai quali prendono parte ben undici piloti, come i fratelli Marquez, Maverick Vinales,”El Diablo”Quartararo, Pecco Bagnaia e per una sola gara anche l’eterno Valentino Rossi, il quale ha deciso di non partecipare alla gara del 3 maggio, in quanto ha ritenuto di non essere al livello dei suoi colleghi più giovani. Queste corse, come quelle di F1, hanno luogo nelle domeniche pomeriggio che avrebbero dovuto ospitare i GP reali, con copertura streaming sui canali ufficiali della MotoGP, ma anche su Sky, con l’iconica voce di Guido Meda. Nella gara di Jerez del 3 maggio, però, hanno corso per la prima volta anche le classi minori, ovvero Moto2 e Moto3, alle quali appartengono molti italiani, come il fratello di Rossi, ovvero Luca Marini, Bastianini e Baldassarri per la Moto2, mentre Antonelli, Foggia, Arbolino e Rossi ci rappresentano in Moto3. Nelle due classi minori vi sono dieci piloti che si sfideranno in gare da otto giri, dunque di lunghezza ridotta rispetto alle reali, con qualifiche per decidere le posizioni in griglia. Nella classe regina ci saranno, come anticipato, undici piloti in griglia con gare al 50%. Al momento gli appassionati si dovranno accontentare di queste gare virtuali, in attesa di un inizio del campionato quanto mai incerto, con possibile partenza a Brno in Repubblica Ceca a inizio agosto, ma al momento è solo un’ipotesi.

Il calcio, proprio come gli altri, si sta dedicando agli E-sports, ma in maniera del tutto diversa. Vengono organizzati, infatti, dei mini tornei oppure delle singole partite tra calciatori professionisti. È da segnalare l’iniziativa “UNITED PER L’ITALIA”, dove alcuni calciatori, tra cui alcune glorie del passato come Francesco Totti, si sono sfidati su Fifa 20 in modalità Pro Club, nella quale ogni persona controlla solo un giocatore e non tutta la squadra come è solito nelle partite normali. La prima sfida è avvenuta la sera di pasquetta, con la squadra dei Bianchi, capitanata da Ciro Immobile che ha trionfato contro i Blu di Totti, questi ultimi, qualche giorno dopo, hanno ottenuto la vittoria in una seconda partita con un risultato complessivo di 10-9.

Queste le formazioni:                                                                                                            

UNITED BLU (4 – 3 – 2- 1): HyperZenith; Oddo, Mandragora, Veloso, Lezzerini; Orsolini, Parigini, Bertolacci; Totti, Cassano; Petagna.

UNITED BIANCO (4 – 4- 2): Zetto; Pisacane, Gollini, Materazzi, Donati; Cerci, Masina, Quintero; Lasagna; Immobile, Simeone.

Lo scopo di queste partite, oltre a cercare di dare un po’ di svago e sano divertimento in un momento così complicato, è quello di raccogliere fondi per la Protezione Civile.

Altri eventi sono stati realizzati durante questo periodo, come il primo E-derby della Madonnina tra Inter e Milan, giocato l’11 aprile con l’Inter rappresentata dal baby talento Sebastiano Esposito e il Milan da Rafael Leao; partita finita 2-2.

Mentre la Lega Serie A ha organizzato il “Waiting for e-Serie A TIM”, ovvero dei quadrangolari con squadre sempre diverse, dove ai pad troviamo i giocatori E-Sports ufficiali delle loro rispettive squadre. Il tutto si svolge su E-Football PES 2020 con la PS4 come console.

A cura di:

Emanuele Di Vitto (MAT.0312202324)

Angelo Ranieri (MAT.0312202264)

Vincenzo Tortora (MAT.0312202444)

Fonti:

https://sport.sky.it/calcio/serie-a/2020/04/30/fifa-20-united-per-italia-streaming

https://www.gazzetta.it/Formula-1/16-04-2020/virtual-gp-f1-oltre-6-piloti-c-pure-courtois-esport-370245629852.shtml?refresh_ce-cp

https://www.inter.it/it/news/2020/04/11/card-app-video-esports-ederby-esposito-leao.html

https://www.corrieredellosport.it/news/calcio/serie-a/2020/04/11-68759776/oggi_alle_16_inizia_il_primo_torneo_waiting_for_eserie_a_tim_/

https://www.instagram.com/p/B_nfMDhHCkw/

https://www.instagram.com/p/B_rvQjCoHu3/

https://www.instagram.com/p/B_fPgsvjFTP/

Il Coronavirus spegne anche la fiamma olimpica

SI FERMA ANCHE L’OLIMPIADE. Il mondo si è ormai fermato da diverse settimane. Il Covid-19 o più comunemente denominato coronavirus, oltre ad aver portato con sé un’incredibile emergenza sanitaria e di conseguenza migliaia e migliaia di morti, sta mettendo in ginocchio anche tutti gli altri settori dell’economia mondiale.

Continua a leggere “Il Coronavirus spegne anche la fiamma olimpica”

L’emergenza COVID-19 nello sport

L’emergenza COVID-19 ha sicuramente modificato la vita di tutti, costretti, da un giorno all’altro, alla libertà limitata per evitare il contagio. Varie sono le difficoltà a cui ci ha sottoposto la pandemia Coronavirus1, tra le meno gravi c’è l’esigenza di svagarsi, di trascorrere il tempo. Con il susseguirsi delle notizie non è sbagliato, dunque, staccare la spina per dedicarsi ad una passione/hobby.

Continua a leggere “L’emergenza COVID-19 nello sport”