Ricostruzione di memorie

23_11_1980

Per il progetto di fine corso potevamo scegliere se sviluppare un tema legato alla memoria di una comunità o del proprio paese, al cambiamento dei nomi di un luogo come strade e piazze (toponomastica), oppure ancora di intervistare gli anziani su un argomento a loro caro del proprio passato.

Continua a leggere “Ricostruzione di memorie”

Ieri, oggi e domani.

carlo-conti-allibito

Questa immagine si riferisce ad una puntata de L’Eredità, il quiz condotto da Carlo Conti su Rai Uno (video della puntata). Alla domanda su quando salì al potere Adolf Hitler, dinanzi alle opzioni (1933,1948,1964,1979), la prima concorrente risponde 1948, l’altro 1964 ed il terzo 1979. Alla fine l’ultima concorrente “indovina”, avendo come unica opzione disponibile l’anno 1933. Poco dopo un’altra domanda, ma stavolta su Benito Mussolini, porta la concorrente all’ennesimo sbaglio (risponde 1964) e un Carlo Conti allibito invita tutti, ironicamente, a fare un “ripassino” di storia.

Facciamo un passo indietro. Nel 1955 andò in onda per la prima volta, sempre sulla Rai, un quiz show condotto da Mike Bongiorno: “Lascia o raddoppia?”. Il partecipante era un esperto, uno che sapeva tutto di un preciso argomento. Le domande erano difficilissime, minuziose, particolari. Continua a leggere “Ieri, oggi e domani.”

Vespa: 70 anni e non dimostrarli

enrico_piaggio_

Il 23 Aprile 1946 la Piaggio deposita il brevetto per “motocicletta a complesso razionale di organi ed elementi con telaio combinato con parafanghi e cofano ricoprenti tutta la parte meccanica“: nasce la Vespa. La sua storia inizia quando Enrico Piaggio affida la progettazione di qualcosa di unico e completamente nuovo al genio dell’ingegnere aeronautico Corradino D’Ascanio. Uomo che “non amava le motociclette” perché scomode, ingombranti e sporcavano, D’Ascanio era la persona ideale per dar vita a un prodotto originale, inedito ed innovativo. Trasse dalla sua esperienza aeronautica molte delle novità che rendono la Vespa il motociclo più famoso ed amato al mondo: dalla forma alle sospensioni come quelle degli aerei, dallo spostamento del cambio sul manubrio alla carrozzeria costruita in modo da proteggere il guidatore impedendogli di sporcarsi.L’origine del nome non è sicura ma, secondo la versione più famosa, si dice che Enrico Piaggio quando vide la prima volta il prototipo esclamò:“Sembra una vespa!” a causa della parte ampia per accogliere il guidatore, alla vita stretta e al rumore caratteristico del motore. Continua a leggere “Vespa: 70 anni e non dimostrarli”

“La storia che non fu”

ninconanco

Troppe volte viene ignorata o dimenticata come sia avvenuta realmente l’unificazione del nostro bel paese, ma soprattutto con quale modalità.“La storia che non fu”, come ho ripreso nel titolo, è un tema messo in luce da opere come il disco “Questione meridionale” del cantautore napoletano Eugenio Bennato, da cui è tratta la ballata “Ninco Nanco” (vedi video+testo). Si narra l’Unità d’Italia non in lettura risorgimentale (come è scritto nei libri di scuola), ma cosa accadde realmente in quel lontano 1861. Questa canzone non è altro che un tentativo di difendere la nostra vera storia, le nostre radici, di riconquistare un tassello importante per il Sud, una sorta di riscatto e di ricerca della verità.

Continua a leggere ““La storia che non fu””