DIARIO DI QUARANTENA.

Penso che parlare di ciò che sta capitando è del tutto surreale.

Mi è difficile riuscire a comprendere del tutto cosa sta succedendo, anzi non me ne capacito.

Non mi sarei mai aspettata che da un giorno all’altro il mondo, il nostro mondo, si potesse trovare in questa orribile situazione.

All’inizio, il virus, lo diffondevano come una semplice influenza, ma a quanto pare, hanno sottovalutato del tutto quanto stava per succedere.

Per me, non è semplice affrontare ciò.

La mia vita è, era, in continuo movimento, non amo stare “rinchiusa” a casa.

Sembra un film dell’orrore, dove prima o poi, qualcuno ne pagherà le conseguenze, e dove i supereroi sono i medici, che con il loro “mantello”, ovvero il camice, cercano di salvare coloro che sono stati attaccati del “maledetto virus”.

Mi convinco ogni giorno di più che ci troviamo in un universo parallelo, quell’universo orribile, dove siamo stati spinti per riflettere su cosa abbiamo causato al mondo.

L’uomo, l’essere vivente, è la causa di tutto il male che il mondo ha accumulato, comportandosi di conseguenza.

Ad oggi, ci somigliamo tutti, indossiamo sul volto una mascherina, che quasi ci impedisce di far capire chi siamo.

La nostra vita è cambiata da un giorno all’altro, prima potevamo anche solo andare al supermercato tutti insieme, ora per entrare abbiamo bisogno di un numerino.

Siamo diventati dei numerini.

La fiducia non deve stare lontana da noi, anzi, deve accompagnarci,bisogna avere in volto un sorriso, anche se forzato, perché torneremo ad abbracciarci forte.

Ne sono convinta, e spero di non essere l’unica.

Fino a qualche giorno fa bisognava uscire solo muniti di autocertificazione, ovvero un foglio, un pezzo di carta dove si deve giustificare il motivo per il quale siamo usciti.

Il 18 Maggio, non è più così indispensabile.

Si possono finalmente vedere gli amici, mantenendo la distanza di almeno 1 metro, e bisogna avere sempre la mascherina.

Finalmente gli Italiani possono “respirare”, e speriamo che tutto vada per il meglio.

A cura di:

AVALLONE MARIANTONIA

Matricola: 4312400135

Corso
Public and Digital History 2019/20

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...