Il Coronavirus tra complottismo e cospirazionismo.

Qual è l’origine esatta del Coronavirus?” è, al momento, una domanda aperta a cui si cerca ancora di dare un’accurata risposta scientifica. Sul tavolo, infatti, al cospetto di cause ancora sconosciute, ci sono soltanto delle ipotesi. Ipotesi che, tuttavia, talvolta diventano surreali, prodotti della facoltà immaginativa di coloro che, non trovando risposta a fenomeni improvvisi e apparentemente inspiegabili, ne cercano l’origine in teorie cospiratorie.

Essi ricorrono ai social network, facebook su tutti, quali strumenti di diffusione delle suddette teorie. Difatti, ponendo in analisi i contenuti condivisi nei gruppi facebook dedicati al complottismo e al cospirazionismo, in conclusione risultano alcuni elementi molto chiari che garantiscono di esporre le tendenze di pensiero soggiacenti. Le posizioni prese in esame sono disparate, sia nella modalità espositiva, sia nelle tematiche trattate e collegate alla situazione pandemica.
Alcuni punti di vista si ripetono ridondanti come eco di una visione comune ai più, pur ponendosi su basi di fondamento di per sé incerte. Tali posizioni, considerabili mainstream, ovvero di maggioranza, spaziano dal costatare vividamente l’assenza di alcuna situazione epidemica, il che è sovente ricollegato ad una presunta e pseudo-oggettiva mortalità annua nella media.

1)

Non solo; i quivi esposti motivi si collegano molto spesso a discorsi di fondamento politico, aprendo un dibattito critico sulle attuali posizioni di governo tacciate di incompetenza. Molto spesso ne consegue un’apocalittica previsione di una vertiginosa e iperbolica caduta del mercato e dell’apparato economico, generalmente considerato. Come soluzioni rapide da approntare secondo una pseudo ed immediata efficacia è spesso riproposta la necessità di abbandono della Comunità europea. Le posizioni più disparate e surrealistiche giungono ad ipotizzare un collegamento concreto e di prim’ordine tra il virus, il sistema di vaccinazioni e l’uso di microchip volti alla limitazione e al totale controllo della libertà pubblica e privata dell’individuo.

2)

Il progetto, stando a quanto si evince dai numerosi post presenti sui gruppi dedicati ai complotti, sarebbe così articolato in tre fasi: virus, con conseguente riduzione della popolazione mondiale, vaccino e, infine, microchip.
Il virus non sarebbe altro che una strategia di controllo della massa fondata su quella tecnica che David Icke aveva definito “problema-reazione-soluzione”.
Risultati persistenti non sussistono se qualcosa è imposto con la forza. Sussistono laddove sia proprio la popolazione a sentire la necessità di chiedere ciò che si vuole legiferare, imporre o cambiare. La strategia adottata in questo caso consiste, dunque, nella creazione di un problema ad hoc (il virus), affinché scaturisca nella popolazione una determinata reazione (paura e ansia), per la quale possa subentrare l’immediata soluzione: ciò che si era stabilito di imporre (il vaccino).
“In questo modo, non solo la popolazione, così impaurita e desiderosa di una soluzione, si lascerà inoculare il vaccino, ma, in nome di una mal risposta gratitudine, contrasterà chi cerca di metterci in guardia da cosa c’è dentro i vaccini” – sostengono molti.

Nessuno, dunque, accetterebbe spontaneamente di farsi inoculare microchip, ma la questione muta in circostanze complicate come questa: se i microchip rientrano nel vaccino, volenti o nolenti, i più accetteranno.

Altri ancora sostengono di aver avvistato, in cielo, “piccole palline luminose”, considerate da tutti oggetti non identificati. In realtà, secondo il loro punto di vista, esse sarebbero dei satelliti utili ai fini della sperimentazione della connessione 5G, le cui frequenze sarebbero nocive per l’essere umano a causa dei problematici risvolti psichici e della possibilità di influenzare la mente umana. Lo stato di quarantena, pertanto, risulta essere un pretesto affinché l’uomo sia rinchiuso in casa e non comprometta, di conseguenza, la sperimentazione di nuove tecnologie.

3)

Ma ciò alimenta esponenzialmente le ansie di minacce e di persecuzioni che tormentano lo stato d’animo di molti.
Ognuno si sente in ostaggio. Ognuno si sente spiato.

4)

Un’altra pista complottista molto seguita è quella secondo cui il Coronavirus sarebbe una grande macchinazione messa in atto dall’imprenditore statunitense Bill Gates, ormai padrone dell’OMS in qualità di maggior donatore privato, per dominare il mondo. Egli, nel 2015 avrebbe pagato il Pirbright Institute, un istituto di ricerca britannico, per creare il virus e brevettarne perfino il vaccino.

5)


Da ciò si accusa una incapacità della gente ‘comune’ di essere consapevole del reale andamento delle politiche governative che celerebbero un’asprissima tendenza dittatoriale. Taluni affermano che la pandemia sia parte di una voluta strategia attuata per ottenere un nuovo ordine mondiale. Si presume, infatti, che sia massiccia la presenza di bombardieri termonucleari appartenenti all’US AIR FORCE, in concomitanza ad una politica di controllo sui mass media. Taluni determinano il virus come una strategia contro il neo-liberismo, quindi individuano apertamente una componente ideologica. La più disparata posizione analizzata riguarda un presunto evento astronomico: il 29 aprile, data di passaggio di un asteroide nell’orbita terrestre, è individuato come un evento legato allo stato di quarantena.
Tutti invitano gli altri a ragionare e a smettere di vivere nelle favole, senza tuttavia rendersi conto delle basi su cui discutono delle loro ipotesi.

A cura di

Emanuele Vazza

Domenico Palo

1) https://www.facebook.com/groups/881942715204999/permalink/2919775868088330/

2) https://www.facebook.com/groups/881942715204999/permalink/2913382212061029/

3) https://www.facebook.com/groups/881942715204999/permalink/2916715281727722/

4) https://www.facebook.com/groups/lateoriadelcomplotto/permalink/3836042286421031/

5) https://www.facebook.com/groups/OPPOSIZIONE/permalink/2777228549057904/

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...